Persone, luoghi e altre storie
Magazine
Books

Nativi primitivi – Tutorial per fare qualsiasi cosa con tecnologia primitiva

09/06/2016
>5 min
a cura di Chiara B. Tadolti

 

casa

Quando ho letto The Road, qualche anno fa, non mi sono tanto interrogata sul rapporto padre – figlio, sulla religione o sui risvolti sociali di un’eventuale apocalisse. Quello che veramente mi angosciava era l’idea di ripartire da zero dal punto di vista tecnologico. Mi sono maledetta per non essere mai entrata negli scout. Ho messo in dubbio l’utilità dei miei studi, visto che non so nulla di fisica, chimica, botanica, falegnameria… . Mi sono ripromessa di imparare a costruire perlomeno dei cestini di ramoscelli.

E poi, tac, l’idea: perché non mettere in piedi un gruppo di discussione sull’argomento, un posto, fisico o virtuale, dove poter imparare e insegnare la tecnologia dei nostri avi? Perché non organizzare competizioni? Roba degna di quelli che costruiscono bunker e si preparano per la fine del mondo, la liquidai.

E poi tac, di nuovo, arriva Internet a ricordarti che il 99% delle idee che ti vengono in mente le ha già pensate e realizzate qualcun altro.

In questo caso si tratta del tuttora anonimo, ma soprannominato Primitive Technology Guy, con il suo blog, la sua pagina Patreon e il suo canale YouTube. Quest’ultimo, creato il 1 maggio 2015, al momento conta 1.663.699 iscritti, 72.782.679 visualizzazioni e una serie di commenti di gente entusiasta, con tanto di richieste, del tipo Fai un video su come filtrare l’acqua? o Posso chiederti di costruire un paio di sandali? Perché pare che in ogni episodio di Naked and Afraid la gente abbia problemi ai piedi… . Di lui non si sa pressoché nulla, salvo che non parla perché lui stesso odia i tutorial parlati, che i video sono il risultato di ricerche e tentativi, che non vive nella foresta e che questa specie di Archeopark si trova nell’estremo nord del Queensland (Australia).

Alexander Selkirk e poveri dispersi a parte, storici, archeologi e semplici appassionati riuniti nella Society of Primitive Technology si erano già dedicati a questo strano hobby, come si può vedere dal sito http://www.primitive.org/, senza però tradurlo in una serie di video tutorial.

Nel caso vi avessi trasmesso la mia nuova passione, vorrei segnalare ai più competitivi che su Reddit si sta organizzando una gara di tecnologia primitiva.