Persone, luoghi e altre storie
Magazine
Books

EXPO: a Siviglia nel 1992 è finito tutto in degrado e rovine archeologiche

11/08/2015
Uncategorized

A cura di Thomas Pololi e Anna Teresa Ronchi

expo92_low-18

Gli occhi di Milano e dell’Italia sono puntati su Expo. Il timore – uno dei timori – è che nessuno stia pensando a cosa sarà di Milano – e ciò che, geograficamente ma non solo, gli gira intorno – dopo Expo. Esattamente ciò che accadde a Siviglia nel 1992, ad esempio.Thomas Pololi, un nostro redattore (questo il suo sito), è stato nella città andalusa nel 2013, a fotografare le macerie del 1992.

expo92_low-2

Percorrendo le strade deserte dell’Isla de la Cartuja, dove nel 1992 ebbe luogo l’Esposizione Universale di Siviglia, sembra di trovarsi all’interno di un set cinematografico in via di dismissione.

expo92_low-25

Il tema dell’Expo 1992 fu: “L’età delle scoperte” a commemorazione del V centenario della scoperta dell’America.

expo92_low-10

L’Isla de la Cartuia è un’area esterna ai confini della città, situata sulla sponda opposta del fiume Guadalquivir, su terreni alluvionali all’epoca occupati solo da un monastero abbandonato, da una vecchia fabbrica di ceramiche e da alcuni apprezzamenti agricoli. Sull’area, 3.000.000 di mq, venne realizzata una espansione urbana con 650.000 mq di superficie coperta.

expo92_low-26

Il progetto venne realizzato tenendo conto della necessità di convertire il complesso, al termine dell’Esposizione, in un centro di sviluppo tecnologico ed economico di rilevanza regionale, il parco scientifico e tecnologico “Cartuja ‘93”.

expo92_low-8

Le ex strutture espositive, oggi in buona parte inutilizzate, mostrano l’incessante progressione del degrado. Il fenomeno è particolarmente evidente nel caso di alcuni padiglioni effimeri, tuttora presenti benché avessero dovuto essere demoliti a conclusione dell’evento, realizzati con materiali inadeguati a resistere alla prova del tempo.

 

Ciò che resta dei padiglioni smantellati, circondato da una vegetazione rigogliosa e incolta, ha le fattezze di rovina archeologica. Giovanissima rovina archeologica.