Persone, luoghi e altre storie
Magazine
Books

RIP reso dall’alto – il drone e Laorca

RIPadvisor

A cura di Leone Belotti

Fotografie di Michele Perletti

Esperimento di aero-fotografia sacra: ascensione ab inferiis ad astra, dall’inferno alle stelle, con l’ausilio di una periferica-angelo (che i non credenti chiamano “drone”).

Location: un cimitero in costa di monte, a terrazzamenti, 30 km da Bergamo city, (plus info + recensione in CTRL magazine n.66)

Diario/backstage: partiamo dal basso, da fondovalle, prendiamo un sentiero,

laorca 66641 JLR

incrociamo la via crucis, superiamo la corte di cappelle tardo-liberty,

laorca 66511 JLR

ci infiliamo nello scurolo,

laorca 66328 JLR

fenditura nella roccia dove si conservano gli ex voto,

laorca 66323 JLR

usciamo, ci ritroviamo annichiliti da un Cristo messo al muro,

laorca 66581 JLR

a fianco l’ossario sembra una piccola mecca bianca, con tanto di palma.

laorca 66574 JLR

Tra lapidi

laorca 66569 JLR

e innaffiatoi,

laorca 66432 JLR

saliamo alla grotta dei vip,

cimitero Laorca Lecco

un angelo ci chiama,

laorca 66394 JLR

è il momento dell’ascensione,

laorca 0010051 JLR

una vertigine, poi lo spirito-drone si eleva,

laorca 0010020 JLR

e contempla

laorca 0010036 JLR

questa valle di lacrime (e latticini).

laorca 0010032 JLR

Finale: a un semplice comando del Perletti, diversamente da quel che un dì accadrà a noi poveri mortali, l’anima-drone è tornata docilmente con i pattini per terra.