Persone, luoghi e altre storie
Magazine
Books

RIPadvisor

L’eterno letargo – Il cimitero di Macugnaga

10/07/2018
Macugnaga_cimitero_walser
RIPadvisor

A cura di Viola Bonaldi

Le prime luci dell’alba sul cimitero di Macugnaga, nell’alto Piemonte. I morti che se ne stanno nelle loro tane, sotto terra, ricoperte dalla neve. Come animali nel più lungo dei letarghi.

Necrometropoli – Cimitero di Lambrate

07/06/2018
IMG_8124
RIPadvisor

A cura di Nicola Feninno

Lambito dalla A51, tangenziale est. Sorvolato dagli aerei che decollano e atterrano a Linate. Annunciato da un enorme parcheggio all’ingresso. Un pomeriggio tra le tombe, i sassi e le ceneri del cimitero di Lambrate.

Back home – Cimitero di Chiuduno

28/08/2017
ripChiuduno-25
RIPadvisor

A cura di Leone Belotti

Fotografie di Michele Perletti

La Valle del Fico è un piccolo mondo antico di cascine e vigneti, tra Bergamo e il lago d’Iseo. Della mia infanzia ricordo la grande casa padronale, le domeniche con trenta persone, nonni, zii, nipoti. Adesso non c’è più nessuno. Un paio di volte l’anno vengo a trovarli nell’unica casa di famiglia rimasta, la cappella al cimitero.

Il cimitero nella foresta – Skogskyrkogården, Stoccolma

26/06/2017
7 IMG_7383 copia 72 dpi
RIPadvisor

A cura di Mirco Roncoroni

Fotografie di Paolo Vezzoli

In città c’è un bosco, nel bosco un cimitero, si chiama Skogskyrkogården. Illustri sconosciuti e Greta Garbo stanno al fresco tra le radici delle conifere, sotterrati all’ombra dei pini e di piccoli cerbiatti e caprioli e pic-nic in famiglia, nel luogo dei morti che è anche luogo dei vivi, il parco-cimitero in cui il riposo è eterno e temporaneo.

Fly away – Cimitero di Orio al Serio

01/05/2017
09apr17 2708 JLR INSTA_
RIPadvisor

A cura di Leone Belotti

Fotografie di Michele Perletti

Il cimitero di Orio al Serio è un locus paradoxus, il cimiterino suburbano ritrovatosi in pochi decenni nell’occhio di un ciclone, interamente avvinghiato dai super-flussi della vitalità di massa, sulla rotta di decollo dell’aeroporto più intenso d’Italia, tra le bretelle d’accesso di Oriocenter e il tratto autostradale più trafficato d’Europa.

I bambini a tre dollari – First Calvary Cemetery, NY

20/03/2017
23set16 8700 JLR
RIPadvisor

A cura di Leone Belotti

Fotografie di Michele Perletti

Ultimo giorno, una luce bellissima, incredibile, un’aria frizzante, nuvole che corrono veloci in cielo, e intorno odori, colori e rumori nitidi e intensi: quelle giornate in cui ogni cosa pulsa, ed è impossibile non aver voglia di vivere. La giornata ideale per andare a vedere il più grande, il più vecchio cimitero USA, il First Calvary.

Expo Permanente 1813 – Cimitero Monumentale Vantiniano di Brescia

29/11/2016
ripadvisor_cimitero_vantiniano_brescia
RIPadvisor

A cura di Leone Belotti

Fotografie di Michele Perletti

Struggente, appena entri, come una ricevitoria, un’edicola di legno, umile, con la scritta “cerini”. Ma subito sei risucchiato dal viale monumentale, impaginato da altissimi cipressi. E ti ritrovi dentro una scenografia fanta-funebre spudorata, maestosa, eccessiva, definitivamente horror-kitsch, con qualche chicca di antica pietas, e scodate di autentico eros.

Il cimitero marino

07/09/2016
cimitero marino leone belotti

A cura di Leone Belotti

Fotografie di Michele Perletti

Sète, 20 km da Marsiglia, 1917: lo sguardo di Paul Valéry corre dal piccolo camposanto “vista mare” della sua città all’orizzonte marino. Improvvisa, un’intuizione: smisurato, infinito, il mare è il vero cimitero.

La tomba nella roccia – da qualche parte tra Tarquinia e Tuscania

05/07/2016
rip etrusco home

A cura di Leone Belotti

Fotografie di Jennifer Gandossi

Migliaia sono le tombe senza nome, in questo cimitero diffuso che occupa un’intera, grande regione geo-storica. Una strana calma ti avvolge, e inoltrandoti per fitte vegetazioni cominci a regredire nelle generazioni, nelle civiltà passate.

RIP reso dall’alto – il drone e Laorca

13/05/2016
laorca 0010036 JLR
,

A cura di Leone Belotti

Fotografie di Michele Perletti

laorca 0010020 JLR
Cimitero di Laorca, Lecco. Esperimento di aero-fotografia sacra: ascensione ab inferiis ad astra, dall’inferno alle stelle, con l’ausilio di una periferica-angelo (che i non credenti chiamano “drone”).